Cerca nel blog

giovedì 22 giugno 2017

Come rinnovare sedie in legno. Idee e colori

Carte da parati esotiche o dai paesaggi acquerellati, cuscini, tappeti all'uncinetto e, immancabili, le sedie di legno colorate: ecco delle idee su come rinnovare completamente l'arredamento con pochi mobili e l'uso sapiente di nuance e toni a contrasto!
Da considerare come pezzi basilari di arredo, le sedie e gli sgabelli in legno dipinti, parzialmente o del tutto, conferiscono quel tocco di unicità ad ogni ambiente. Di seguito alcuni suggerimenti e idee originali per rinnovare le sedie fuori moda e un po' banali, da estendere ovviamente anche ad altri arredi in legno, come cassettiere, tavoli e armadi.
rinnovare sedie legno brinnovare sedie legno crinnovare sedie legno d

Le sedie in legno che più si prestano ad essere rinnovate

È ancora possibile scovare nei mercatini dell'usato a prezzi accettabili o nelle case dei propri nonni sedie di legno dalle linee eleganti e pulite, come le parigine e le tigullineI dettagli artigianali e le forme raffinate sono garanzia di successo del restyling: semplicemente laccate o colorate, lasciando trasparire le venature del legno, si sposano perfettamente con ogni ambiente e stile, dal delicato shabby chic al deciso industrial bianco/nero.
rinnovare sedie legno erinnovare sedie legno f
Diffusissime le Thonet e le Bristot (con le molteplici riproduzioni nel rispetto del design curvo e aggraziato dei modelli originali), queste sedie in legno si prestano benissimo a rivisitazioni e cambi di look contemporanei. Economiche e decisamente più comuni sono, infine, le sedie paesane tipiche dell'arredo povero con seduta in paglia, utilizzate in cucina e in ambienti rustici.
rinnovare sedie legno g
rinnovare sedie legno hrinnovare sedie legno i

Come rinnovare le sedie in legno: idee e colori

Tralasciando la possibilità di tappezzarle con nuovi e vivaci tessuti, consideriamo soltanto la struttura delle sedie, suggerendo diverse idee per colorarle.
Se la sedia è tutta in legno, una soluzione semplice è applicare una pittura gessosa e opaca, magari color pastello, verde menta, giallo limone… stupende tutte le gradazioni di blu.
Poco importa se le sedie in legno da rinnovare sono diverse per forma e essenza, le nuove tinte uniformeranno il set, riempiendo la casa di colore e luce. In questo modo si recuperano dietro un'unica tavola o nella stessa stanza le più disparate sedute: le seggiole arrotondate di scuola e le più eleganti trovate dai rigattieri, fratini e poltroncine classiche, con un effetto interessante tipo caffè berlinesi e pub di nuova tendenza.
rinnovare sedie legno lrinnovare sedie legno m
Nel caso le sedie a disposizione fossero di legno diverso, si potrebbe optare per una finitura a tinta bianca o decapata, per poi divertirsi con alcuni elementi colorati, come i piedi, lo schienale o semplicemente i braccioli. Più sofisticata è la sfumatura di due/tre tinte sempre da applicare a tutta o a porzioni della sedia. Ardito è invece l'effetto "a metà" come se l'arredo fosse stato tagliato o avesse una doppia personalità, ottenuto con due diverse tinte applicare a metà o un quarto della sedia, con cromatismi a contrasto bianco/nero, grigio/giallo... Questa particolare decorazione è ancor più efficace se le sedute sono posizionate contro pareti bi-monocrome (per esempio muro e parte superiore dello schienale dello stesso colore, mentre seduta, gambe e pavimento di legno simile).
rinnovare sedie legno nrinnovare sedie legno o

Gli stencil per rinnovare le sedie in legno

Niente di più bello per i patiti di màndala e pattern geometrici, la decorazione di sedie da rinnovare tramite stencil, come piccoli tattoo o estesi a copertura totale. Alcune sedie sembrano un tributo a Frida Kahlo, altre un viaggio lisergico dei Pink Floyd: dipinte a mano e personalizzate, queste sedie in legno conservano l'unicità del manufatto artigianale, dove le piccole imperfezioni si trasformano in pregi e peculiarità.
Embed This

mercoledì 21 giugno 2017

5 idee creative per preparare il giardino alla primavera

5 idee creative per il giardino

L’amaca per il relax

giardino-primavera-b
Non necessita di molto spazio ed è una calamita per adulti e bambini. Gli amanti del fai-da-te possono realizzare un’amaca da sé con corde o lenzuola o acquistarla (con o senza sostegni, a seconda che si abbia o meno la fortuna di avere due alberi sufficientemente robusti e vicini tra loro che fungano da supporti naturali). Un'amaca spingerà a trascorrere più tempo in giardino per rilassarsi, leggere, prendere il sole. 

Oggetti inconsueti

giardino-primavera-c
Un’idea creativa e divertente è quella di inserire in giardino un accessorio o un oggetto di arredamento tipicamente associato ad una particolare stanza della casa. Gli specchi, per esempio, solitamente associati ai bagni, le porte interne degli armadi e le lobby di ingresso, se portati in giardino costituiscono un elemento di design inconsueto e divertente. Una volta spostati dagli ambienti interni all’esterno e non più utilizzati per specchiarsi, creano interessanti riflessi di luce e fanno percepire gli spazi più ampi del reale.

Le panche da giardino

giardino-primavera-d
Per dare un nuovo look al proprio giardino a volte basta dipingere alcuni elementi, come le panche e/o il tavolo in legno. Se lasciati fuori durante l’inverno, possono aver bisogno di qualche ritocchino all’inizio della stagione primaverile. Per prenderci cura di loro basta carteggiarli e ridipingerli, magari con un nuovo colore, che doni una ventata di novità a tutto il giardino. Il tocco finale? Aggiungi dei cuscini colorati.
giardino-primavera-h
giardino-primavera-i
Accanto alle panche, o in alternativa ad esse, si può pensare a delle sedute più informali, morbide ed accoglienti, come enormi pouf da esterno, da collocare in modo quasi casuale in un’area del giardino. Oppure divani da esterno dalle linee pulite, così raffinati, che sembrano essere stati sottratti al soggiorno di casa.

Sala da pranzo all’aperto 

giardino-primavera-g
Rendere il proprio giardino una sorta di estensione all’aperto degli ambienti interni è un’ottima idea per sfruttarlo di più durante la primavera, quando le giornate sono sufficientemente tiepide per un pranzo o un tè all’aperto. Per creare una sorta di sala da pranzo estiva in giardino basta qualche sedia da giardino ed un tavolino da allestire con una tovaglia che dia un sapore di casa e, se possibile, qualche fiore del giardino a centro tavola. Fiorin, azienda trevigiana che si occupa della lavorazione del legno dal 1975, produce sedie, tavoli e mobili da giardino. 

Lanterne per un tocco di luce

giardino-primavera-f
Il giardino è un posto meraviglioso in cui trascorrere il giorno e, se illuminato sapientemente, anche le serate. Dei vecchi barattoli in vetro potrebbero risultare utili per contenere delle candele e trasformarsi in lanterne fai da te, realizzate a costo zero in pochi minuti. I barattoli possono essere decorati con dello spago e riempiti con dei sassolini su cui appoggiare la candela e poi appesi. 
Embed This

martedì 20 giugno 2017

Idee per riciclare vecchie porte e finestre

Adoro vedere ricollocazioni, re-interpretazioni e continui cambi di situazioni e stato. Di conseguenza adoro le idee di up-cycling, anche perché riciclare è il modo per eccellenza di essere sostenibili. Se poi l’oggetto da riutilizzare ha un valore simbolico e intrinseco, come nel caso di vecchie porte e finestre, allora tutto diventa più interessante e sensato. Il concetto è sempre lo stesso: farsi ispirare da esempi per raccogliere qualche idea, seguire tutorial o workshop, coinvolgere artigiani locali (fabbri, falegnami e tappezzieri) e, naturalmente, avere un po’ di gusto e fortuna. Per saper immaginare l’oggetto in nuova veste e trovare il pezzo giusto in soffitta o in qualche mercatino dell’usato!
riciclare-porte-b

NUOVA VITA PER LE VECCHIE FINESTRE

Spesso in ristrutturazioni o adeguamenti è necessario sostituire i serramenti con nuovi energicamente più prestanti. È un peccato, però, buttarli in garage o in discarica! Una vecchia e solida porta, magari intarsiata o di legno pregevole, si adatta pressoché a qualsiasi uso, le idee per riciclarla sono tantissime: da semplice apertura può diventare porta-foto, tavolo da studio o cucina, testiera e separè nella stanza da letto.
riciclare-porte-c
riciclare-porte-d

PORTE IN DISUSO RICICLATE IN ORIZZONTALE...

Per realizzare un tavolo da giardino o per ambienti interni, bastano due cavalletti di ferro o legno. Si inizia a rimuovere le vecchie vernici con carta vetrata e le polveri con un panno umido, poi si dipinge applicando più mani ma, se si preferisce un effetto retrò, si lascia il legno al naturale. Per esterni, però, è sempre meglio preservare il piano con una lastra di vetro. La lunghezza dei supporti determinerà la destinazione e forma finale: tavolino da thè in soggiorno, bancone per zona cucina o negozio, scrittoio per ufficio.
riciclare-porte-e
riciclare-porte-f

...O IN VERTICALE

Le porte e le persiane poste in verticale possono invece diventare deliziosi separé ed, incernierate ad altre di diversa forma o colore, si trasformano in divisori più grandi. Inoltre, è sempre possibile inserire specchi, ganci e mensole in modo da realizzare utilissimi guardaroba. Le finestre e persiane di case storiche o di campagna possono chiudere la dispensa della cucina, diventare chiusure scorrevoli e pannelli per appendere oggetti e promemoria nei corridoi o in cucina.
riciclare-porte-g
riciclare-porte-h
Per la mano esperta e l’occhio allenato degli artisti dell’up-cycling, non sarà certo difficile creare nuovi complementi d'arredo: dondoli, testiere per il letto, comodini e piccole serre per piante… Del resto è la porta, intesa simbolicamente come "passaggio" e "comunicazione", a suggerire l'idea di sempre nuovi cambiamenti di stato!
Embed This